CRIOGLOBULINE – CRIOCRITO

Descrizione Esame: CRIOGLOBULINE – CRIOCRITO


Campione: PRELIEVO DI SANGUE


Metodo: PRECIPITAZIONE


Consegna referto: 4 gg


Le crioglobuline sono immunoglobuline mono o policlonali che, per la loro natura chimica, possono precipitare spontaneamente a basse temperature (0-22°C).

La presenza nel sangue di crioglobuline (crioglobulinemia) può provocare, in particolari condizioni, la loro precipitazione a livello dei distretti periferici con conseguente ostruzione dei vasi capillari.

Le principali MANIFESTAZIONI CLINICHE associate alla presenza nel sangue di crioglobuline sono:

-> porpora cutanea,

-> artralgie (dolori articolari),

-> glomerulonefrite.

Le CAUSE piu’ frequenti che potrebbero determinare la presenza nel sangue di crioglobuline sono:

-> malattie infettive virali (per es. epatite C) e batteriche,

-> malattie autoimmuni (LES, artite reumatoide, vasculiti, ecc.)

-> malattie ematologiche (mieloma, leucemia, linfoma),

-> crioglobulinemia essenziale (da cause non ancora conosciute).

La criogloblinemia si misura con il CRIOCRITO che esprime la percentuale di precipitato di crioglobuline rispetto al siero su cui viene determinato.

Nome e Cognome(Obbligatorio)
Consenso al trattamento dei dati(Obbligatorio)
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.