Esami

VITAMINA C

L’uomo, a differenza di molti altri animali non è in grado di sintetizzare la vitamina C che pertanto deve essere assunta con la dieta.

Il livello di assunzione giornaliera raccomandato nell’adulto è di 60 mg/die.

E’ contenuta in molti alimenti vegetali, tra i quali i più ricchi sono agrumi, pomodori, frutti di bosco, kiwi, verdure verdi e verdure della famiglia del cavolo.

E’ una vitamina molto delicata ed instabile perché si ossida facilmente a contatto con l’aria, si degrada con la cottura (riduzione del 70%).

Per preservare il contenuto della vitamina C negli alimenti la frutta e la verdura andrebbero consumate appena tagliate. Le verdure andrebbero consumate poco cotte ed anche le spremute andrebbero consumate appena preparate.

Svolge importanti funzioni nella:

  • sintesi del collagene
  • sintesi della noradrenalina (importante neurotrasmnettitore)
  • sintesi della carnitina
  • sintesi degli acidi biliari
  • attivazione dell’acido folico
  • regolazione dei livelli di istamina endogeni
  • sintesi degli ormoni steroidei (testosterone, 17β estradiolo, progesterone, cortisolo, ecc…)
  • assorbimento del ferro a livello intestinale
  • riduzione della tossicità di alcuni metalli tipo nichel, piombo, cadmio, selenio che in forma ridotta vengono assorbiti meno
  • costituzione di un sistema di proteine contro i radicali liberi
  • stimolazione del sistema immunitario con produzione di interferone ed anticorpi della classe IgGIgM

in caso di valori al di sotto dei valori normali è consigliabile assumere alimenti o integratori che lo contengono.

VITAMINA C (aciso ascorbico)

Nome e Cognome(Obbligatorio)
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.