CTX (telopeptide C-terminale del collagene di tipo I)

Descrizione Esame: CTX (telopeptide C-terminale del collagene di tipo I)
Campione: prelievo di sangue
Metodo: Chemiluminescenza
Consegna referto: 3gg

 

 

 

Il CTX (telopeptide C-terminale del collagene di tipo I) è un marker sierico del turnover osseo.

Il CTX-telopeptide è il frammento carbossi-terminale della molecola di collagene, proteina della matrice ossea. Il suo dosaggio, su campione di sangue o urine, serve a monitorare il processo di formazione e riassorbimento dell’osso.

Valori elevati del CTX indicano che si sta consumando la matrice ossea e in questo caso l’osso non avrà la struttura adatta per la deposizione del calcio e quindi sarà meno resistente e più soggetto a fratture.

Viene utilizzato insieme ad altri esami per una valutazione del metabolismo osseo in particolare nello studio dell’osteoporosi, in menopausa, insieme a Osteocalcina, Paratormone (PTH), calcio, fosforo, vitamina D.

SINTOMI DELL’OSTEOPOROSI

Se il dosaggio del CTX risulta più alto rispetto al normale è probabile che sia presente una condizione di osteoporosi con i sintomi tipici di una mancanza di calcio a livello osseo e quindi di una fragilità ossea che porta a dolore alla schiena, diminuzione della statura,atteggiamento del tronco curvo,frattura spontanea delle vertebre, del polso, rottura del femore e di altre ossa.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin