URICEMIA

Descrizione Esame: URICEMIA


Vedi:


Campione: PRELIEVO DI SANGUE


Metodo: CINETICO COLORIMETRICO


Consegna referto: 1gg


L'acido urico è il prodotto finale della degradazione (trasformazione) delle purine (adenina e guanina) esogene (introdotte con la dieta) ed endogene (prodote dall'organismo).

L'acido urico non viene ulteriormente metabolizzato (trasformato) e, pertanto, quando viene prodotto in eccesso e non viene eliminato (per lo più per via renale), con sufficiente rapidità, tende ad accumularsi.

Tra le possibili conseguenze dell'IPERURICEMIA segnaliamo le più importanti:

-> la GOTTA causata dal deposito dei cristalli di acido urico a livello articolare,

-> la CALCOLOSI RENALE causata dalla precipitazione dei cristalli di acido urico nelle vie urinarie (rene e vescica).

L'uricemia può aumentare:

-> in caso di gotta,

-> per dieta ricca di alimenti contenenti purine, quali alici, sardine, interiora, cervello, carni, salumi, pollame, fagioli, lenticchie, asparagi, cavolfiori, funghi, ecc.;

-> per diminuita eliminazione con le urine (come, per esempio, in caso di insufficienza renale ed uso di particolari farmaci, quali vitamina C, caffeina, diuretici tiazidici, salicilati a basse dosi);

 

-> per aumentata produzione endogena, come nel corso di patologie tumorali (leucemie, plasmocitomi, ecc.) ed in corso di chemioterapia.