TEST DI SOPPRESSIONE CON DESAMETAZONE

Descrizione Esame: TEST DI SOPPRESSIONE CON DESAMETAZONE


Vedi:


Campione : PRELIEVO DI SANGUE


Metodo: ELETTROIMMUNOCHEMILUMINESCENZA


Consegna referto:  1 GG


SIGNIFICATO DEL TEST

Il test di soppressione con Desametazone viene utilizzato quando in un paziente:

=> Vengono riscontrati valori di Cortisolo ematico al mattino, aumentati, rispetto ai valori di riferimento.

=> Non è conservato il ritmo (ritmo circadiano) di escrezione del cortisolo nelle 24h.


COME SI ESEGUE IL TEST

TEST DI SOPPRESSIONE CON DESAMETAZONE "Singole dosi" (test di Nugent)
=> eseguire un prelievo per la determinazione del Cortisolo tra le ore 8,00 - 9,00 del mattino;
=> somministrare 2 cp da 0,5 mg di desametazione (Decadron) tra le ore 23,00 e 24,00;
=> eseguire un prelievo, per la determinazione del cortisolo, al mattino seguente tra le ore 8,00 e le 9,00.

 

TEST DI SOPPRESSIONE CON DESAMETAZONE "Basse dosi" (test di Liddle)

1° GIORNO

=> eseguire un prelievo per la determinazione del Cortisolo tra le ore 8,00 - 9,00.
=> Somministrare 1 cp da 0,5 mg di Desametazione (Decadron) alle ore 09,00 - ore 15,00 - ore 21,00 - ore 03,00.


2° GIORNO
=> Somministrare 1 cp da 0,5 mg di Desametazione (Decadron) alle ore 09,00 - ore 15,00 - ore 21,00 - ore 03,00.


3° GIORNO
=> eseguire il  prelievo per la determinazione del cortisolo tra le ore 08,00 - 09,00.

TEST DI SOPPRESSIONE CON DESAMETAZONE "Alte dosi"

  • (Questo test è preferibile eseguirlo in ambiente ospedaliero)

Il test ha le stesse modalità di esecuzione del test "Basse dosi" solo che, al posto di somministrare 1 cp da 0,5 di Desametazone (Decadron), si somministrano 2,0 mg di Desametazone (Decadron), in tutte le ore, così come indicate nel test "Basse dosi".


INTERPRETAZIONE DEI RISULTATI DEL

Test  "singola dose" o test di Nugent, utilizzato, in genere, come test di screening:

=> se  i valori di cortisolo dopo soppressione:
sono al di sotto di 1,5 - 5 ng/ml, è da escludere che i valori di cortisolo, riscontrati alti, sia al mattino, sia durante l'arco della giornata, siano da attribuire:

  • a Iperplasia surrenalica, legata cioè ad elevata produzione autonoma di cortisolo da parte del surrene (sindrome di Cushing ACTH indipendente).
  • ad Adenoma ipofisiario ACTH secernente: cioè a produzione, di cortisolo, in quantità elevata, da parte del surrene, perchè quest'ultimo è sottoposto a incontrollato stimolo da parte dell ACTH ipofisiario (sindrome di Cushing ACTH dipendente).
  • A produzione di ACTH ectopico (prodotto cioè da altri organi che non sia l'ipofisi).

=> se  i valori di cortisolo dopo soppressione: sono compresi tra 5,0 - 9,0 ng/ml o al di sopra di 9 ng/ml, saranno lo specialista o il medico curante, a loro discrezione, a decidere se, nella eventuale prosecuzione dell' iter diagnostico, avvalersi di ulteriori indagini tra le quali il test di soppressione "basse dosi", il test di soppressione "alte dosi", la determinazione dell'ACTH ed esami radiologici quali TAC, Risonanza Magnetica ecc.

NOTA IMPORTANTE

E' POSSIBILE DURANTE L'ESECUZIONE DEI TESTS DI SOPPRESSIONE SOSTITUIRE IL DOSAGGIO DEL CORTISOLO EMATICO CON IL DOSAGGIO DEL CORTISOLO SALIVARE.


INTERFERENZE SUL RISULTATO

Si possono avere falsi positivi del test (mancata soppressione);
=> durante trattamento con fenobarbital, carbamazepina,fenitoina;
=> durante trattamento estrogenico orale (non trasdermico);
=> in gravidanza;
=> nei casi di pseudo-Cushing.

 

Articoli correlati
FISIOPATOLOGIA DEL SURRENE