TEST DI INIBIZIONE DI HGH CON GLUCOSIO

Descrizione Esame: TEST DI INIBIZIONE DI HGH CON GLUCOSIO


Vedi:


Campione : PRELIEVO DI SANGUE


Metodo: IMMUNOCHEMILUMINESCENZA


Consegna referto:  1 GG


ESECUZIONE DEL TEST
Dopo il prelievo basale si somministrano, per os, 75 gr di glucosio in soluzione, quindi si eseguono i prelievi a 30'-60'-90'-120' dalla fine dell' ingestione del glucosio.
Si effettuano su tutti i campioni, le determinazioni di HGH e glicemia.

SCOPO E MECCANISMO DI AZIONE
Il test serve a valutare se è avvenuta la soppressione della secrezione di HGH a seguito dell'azione inibitoria del glucosio somministrato per via orale (l'azione inibitoria si esercita attraverso l'attivazione della secrezione della somatostatina endogena da parte del glucosio).
Si esegue:

=> nei casi di sospetta diagnosi di acromegalia/gigantismo
=> per confermare la diagnosi di guarigione dopo terapia chirurgica per acromegalia
(il test può essere eseguito già una settimana dopo l'intervento).

 

VALUTAZIONE DEI RISULTATI
=> nei pazienti sottoposti ad indagine per escludere la diagnosi di acromegalia/gigantismo:

  • Picco di HGH inferiore a 0,3 ng/ml escludono la diagnosi di acromegalia/gigantismo

=> nei pazienti sui quali si effettua il test per confermare la diagnosi di guarigione, dopo terapia chirurgica per acromegalia:

  • Picco di HGH inferiore a 0,3 ng/ml: guarigione,
  • Picco di HGH da 0,3 a 1,0 ng/ml: da valutare in relazione a livelli di IGF1, risonanza magnetica sellare e follow-up,
  • Picco di HGH superiore a 1,0 ng/ml: persistenza di attività di malattia (valutare anche IGF1 e RMN sellare).

Si possono avere risultati falsamente positivi (mancata soppressione) in caso di:

=> diabete mellito,
=> cirrosi epatica,
=> obesità.



E' sconsigliato fare il test in caso di diabete mellito conclamato.



N.B.:L'esame viene eseguito previa prenotazione telefonica.

 

Per ulteriori approfondimenti leggi

 

ORMONE DELLA CRESCITA (HGH)

 

Articoli correlati
ACROMEGALIA