RAST per .... (allergene)

Descrizione Esame: RAST per .... (allergene)


Vedi:


Campione : PRELIEVO DI SANGUE


Metodo: IMMUNOFLUORESCENZA ENZIMATICA


Consegna referto:  1GG


Rast è il termine (storico...) con il quale veniva denominata la vecchia metodica, sostituita, da tempo, da altre più aggiornate, che servono a valutare i livelli, nel siero, di IgE specifiche o anticorpi specifici diretti verso singole sostanze allergizzanti (polveri, pollini, alimenti, farmaci, ecc.).

Le metodiche hanno subito continue evoluzioni e aggiornamenti, ma il vecchio termine "RAST" è rimasto ....


Il paziente, con il sospetto di essere affetto da una forma allergica, dovrebbe essere sottoposto:

-> a visita specialistica allergologica,

-> a test cutanei, quali il prick test o similari.


Il Rast (solitamente richesto dallo specialista), viene utilizzato:

-> come ulteriore approfondimento, in caso di prove cutanee negative, ma con una storia clinica suggestiva di allergia o nel caso di scarsa correlazione tra storia clinica e le positività cutanee.

-> quando il paziente sta assumendo o ha smesso da poco di assumere antistaminici, che impedirebbero la positivizzazione dei tests cutanei,

-> in caso di lesioni cutanee, che impedirebbero l'esecuzione dei tests cutanei;

-> nei casi in cui è utile un'ulteriore conferma ai tests cutanei, soprattutto in previsione di una eventuale immunoterapia specifica (il cosiddetto "vaccino");

 

La ricerca delle IgE specifiche non è influenzata da fattori esterni, pertanto può essere eseguita in pazienti che assumono cortisonici ed antistaminici.

La presenza di elevati livelli (superiori a 1000) di IgE totali, potrebbero dare risultati falsamente positivi al Rast.

 

N.B. Per conoscere gli allergeni che testiamo, consultare: "ALLERGENI (antigene: estratto allergenico) " e "ALLERGENI RICOMBINANTI (r) e NATIVI (n)".

 

Vedi sotto " Articoli e News collegati "

 

Articoli correlati
ALLERGIA