FIBRINOGENO

Descrizione Esame: FIBRINOGENO


Vedi:


Campione: PRELIEVO DI SANGUE


Metodo: COAGULATIVO


Consegna referto: 1gg

Il Fibrinogeno è una sostanza proteica prodotta dal fegato, che interviene nei processi di coagulazione

del sangue, trasformandosi in fibrina (proteina filamentosa che forma l’impalcatura del coagulo).

Livelli ridotti di fibrinogeno, possono ridurre la capacità di formare un coaugulo stabile.

RIDOTTI livelli di fibrinogeno possono essere imputabili:

-> ad un deficit di produzione ereditario, come nella afibrinogenemia ereditaria o nella disfibrinogenemia

(rara patologia della coagulazione, causata da una mutazione del gene del fibrinogeno);

-> ad un deficit acquisito come nella insufficienza epatica o nella malnutrizione;

-> ad un aumentato consumo, come accade nella coagulazione intravasale disseminata (CID) e, piu' raramente,

nel corso di alcune neoplasie in fase avanzata;

-> ad assunzione di farmaci: steroidi anabolizzanti, androgeni, streptokinasi, urokinasi ed alcuni famaci antiepilettici.

Livelli ELEVATI di fibrinogeno possono essere riscontrati in caso di:

-> infezioni acute;

-> patologie cardiovascolari ed infarto del miocardio;

-> malattie infiammatorie (come l'artrite reumatoide e la glomerulonefrite);

-> traumi - ictus;

-> mieloma multiplo;

-> gravidanza - uso di contraccettivi orali - fumo.

Vedi sotto "Articoli e News correlati"

Articoli correlati
COAGULAZIONE DEL SANGUE