ANTICORPI ANTI ROSOLIA IgG - IgM

Descrizione Esame: ANTICORPI ANTI ROSOLIA IgG - IgM


Vedi:


Campione: Prelievo di sangue


Metodo: IMMUNOCHEMILUMINESCENZA


Consegna referto: 1gg


 La determinazione degli A.A.Rosolia IgG e IgM mette in evidenza lo stato della malattia contratta a causa del virus della Rosolia.

-> A.A.ROSOLIA IgG: PRESENTI - A.A.ROSOLIA IgM: ASSENTI

il soggetto è immune o per aver contratto la malattia o perchè vaccinato.

-> A.A.ROSOLIA IgG: ASSENTI - A.A.ROSOLIA IgM: ASSENTI

il soggetto non è immune, nè ha mai contratto la malattia.

In questo caso, soprattutto per le donne in gravidanza, bisogna ripetere il test ogni 4-6 settimane fino al termine della gravidanza e seguire scrupolosamente le norme di prevenzione (vedi articolo "Rosolia").

-> A.A.ROSOLIA IgG: ASSENTI - A.A.ROSOLIA IgM: PRESENTI

il soggetto ha contratto l'infezione di recente (presumibilmente da 2-3 settimane).

-> A.A.ROSOLIA IgG: PRESENTI - A.A.ROSOLIA IgM: PRESENTI

il soggetto ha contratto l'infezione di recente.

Per datare l'inizio dell'infezione, soprattutto per le donne in gravidanza, è opportuno eseguire il test Rosolia IgG avidità (vedi scheda esame ROSOLIA IgG AVIDITA').

La ROSOLIA è una malattia provocata da un virus e si TRASMETTE da persona a persona attraverso le vie respiratorie oppure da madre a figlio durante la gravidanza.

L'unico vero problema della Rosolia è legato all'eventualità di contrarla in gravidanza, soprattutto nel primo trimestre, quando il feto, contagiato attraverso la placenta, può sviluppare malformazioni a carico del cuore e dell'apparato visivo.