ACE (enzima convertitore angiotensina I)

Descrizione Esame: ACE (enzima convertitore angiotensina I)


Vedi: Prelievo di sangue


Campione: RIA


Metodo: 


Consegna referto: 5gg


 CHE COSA E'

L'ACE (enziama convertitore dell'angiotensina I in angiotensina II) è un enzima che interviene nella trasformazione dell'angiotensina I (un decapeptide) nella sua forma biologicamente attiva l'angiotensina II (un ottapeptide) e si trova sulla superficie delle cellule endoteliali soprattutto polmonari e renali.

 

FUNZIONI

L'ACE interviene a livello cardiocircolatorio, portando alla variazione dei livelli pressori attraverso diverse vie:

=> Catalizza la produzione, partendo dall'angiotensina I (un decapeptide), di angiotensina II (un ottapeptide), tramite la rimozione di un dipeptide.

L'ANGIOTENSINA II è un potente VASOCOSTRITTORE  e la sua produzione provoca l'INNALZAMENTO PRESSORIO.

=>Degrada, inattivandola, la bradichinina che è un vasodilatatore, incrementando cosìl'attività VASOCOSTRITTRICE.

=> Stimola la secrezione di ALDOSTERONE da parte del surrene.

L'Aldosterone, a sua volta, contribuisce all'innalzamento dei valori pressori, attivando, a livello renale, ritenzione idrica, riassorbimento tubulare del sodio e la eliminazione renale del potassio.

=> Attiva la secrezione di ormone antidiuretico (ADH) che promuove il riassorbimento di H2O dal dotto collettore del rene. Ciò contribuisce all'innalzamento pressorio.

 

Più recentemente è stato evidenziato come l'enzima intervenga nel rimodellamento cardiaco.

Dopo un insulto cardiaco, come un infarto, il cuore va incontro ad un processo di rimodellamento, costituito da modificazioni strutturali che inducono una drastica diminuizione dell'efficienza cardiaca.

Tale rimodellamento dei tessuti cardiaci è mediato dall'ACE.

Questo ha permesso di capire l'utilità degli ACE Inibitori non solo nella terapia ipertensiva, (gli ACE Inibitori bloccano l'attività dell'enzima e quindi la trasformazione dell'Angiotensina I in Angiotensina II responsabile degli aumenti pressori), ma anche nella cura del post-infarto per controllare e rallentare il rimodellamento e ridurre lo scompenso cardiaco.

 

Il dosaggio sierico dell'ACE è utilizzato principalmente per la diagnosi di sarcoidosi (nel corso della quale si è verificato un aumento dei livelli sierici dell'enzima).

 

L'ACE DIMINUISCE per:

=> trattamento con ACE inibitori e steroidi.